La Chiesa di Sant'Alessandro


La primitiva Chiesa sita nel territorio di Pieve Emanuele risale all'852 quando si costituì la pieve come unità strutturale appartenente a questa comunità. Tra il 1296 e il 1308 al posto della preesistente chiesa della Pieve dedicata a S. Alessandro, venne eretta una chiesa romanica più rustica rispetto alla precedente; furono abbattute le mura laterali per creare tre navate, caratteristica della odierna struttura, mentre furono lasciate quasi intatte le rimanenti mura. Nel 1573 la Chiesa di S. Alessandro fu visitata da San Carlo Borromeo, le cui vestigia sono ancora oggi conservate all'interno della Chiesa stessa. Tra le opere di rilevante interesse artistico, oggetto di studio di molti critici d'arte, segnaliamo tra gli altri il quadro di S. Alessandro, con tema la figura del Santo rappresentato, secondo la tradizione, in veste di soldato romano con un vessillo recante un giglio bianco.

 

 

S. Alessandro

Sant'Alessandro

 

 

 

 

 

 

 




torna alla pagina precedente